Maureen Dowd È Obsoleta?


L’Evidenza Parla da Sola. E ad Alta Voce.

[Di Fred Reed. Originale pubblicato su Fred on Everything il 22 dicembre 2013 con il titolo Is Maureen Dowd Obsolete? Traduzione di Enrico Sanna.]

“Se non ci fosse l’uomo, la civiltà durerebbe fino al giorno in cui bisognerà cambiare l’olio” ~ Federicius Aurelius Superomnem, 345 A.C.

Oddio, oddio. Morte, tasse, emicranie, il naso che cola, beriberi, e Maureen Dowd, l’editorialista del risentimento presso il New York Times. L’ho trovata sul web in un postribolo femminista chiamato Gli Uomini Sono Obsoleti? Aveva questo da dire agli uomini:

“Adesso che le donne non hanno bisogno degli uomini per riprodursi e rifinanziarsi, la domanda è: vi lasceremo vivere? E la risposta è: Sapete che abbiamo bisogno di voi come abbiamo bisogno del gelato… solo che voi sarete più ornamentali.”

Mi fa piacere pensare che potrei essere ornamentale. Nessuno aveva mai suggerito il concetto prima d’ora. Avrei potuto farne uso alle superiori. Maureen va oltre l’ornamento. Ha quell’aspetto pompato che segue il settimo lifting facciale, probabilmente eseguito facendo un uso chirurgico di una gru edile.

Ma devo dirle questo:

Senti, Fiorellino di Campo. Rivediamo questa roba degli uomini obsoleti. Rifletti. Tu vivi a New York, in cui ogni palazzo è stato progettato e costruito da uomini. Magari usi la metropolitana, progettata, costruita e gestita da uomini. Ti sposti in macchina, inventata, progettata e costruita da uomini: un veicolo che tu non capisci (cos’è un albero a camme?) e non riusciresti a mantenere (hai mai cambiato una gomma? Riesci almeno a trovarla, la gomma?); e lo fai su strade progettate, costruite e gestite da uomini. Voli in aereo, che è stato progettato, costruito e mantenuto da uomini, e che tu non capisci (cos’è un turboreattore ad alto bypass, Pasticcino?).

In poche parole, quando corri da un congresso all’altro, e pisci sugli idranti, dipendi completamente dagli uomini per mangiare (grazie ai trattori progettati dall’uomo, guidati dal GPS inventato, progettato e lanciato in orbita da uomini, e aziende agricole gestite da uomini), e le comodità (l’aria condizionata inventata… ma devo per forza ripetermi?).

Non voglio essere ingiusto. Non è nella mia natura. Se è vero che gli uomini sono obsoleti (a meno che tu non voglia mangiare) non posso dire che lo siano anche le femministe, Guanciotte di Pesca. Non lo sono. L’obsolescenza implica il passaggio attraverso una fase di utilità.

Mi sono stancato di sentirvi ringhiare e sibilare contro il nobilsesso a cui appartengo. Chiedo pietà. Non è colpa mia se Michael Douglas non ha sposato te. Non ha sposato neanche me, ma non per questo io odio gli uomini. In realtà, gliene sono grato, e non c’è dubbio che anche lui me ne è grato.

Non fraintendermi. Non ho niente contro le virago: il femminismo ha il suo spazio, anche se non so per certo dove sia. Ma lasciami dire una cosa, Ricciolo di Burro. Io non voglio apparire sgarbato, niente potrebbe essere più alieno al mio carattere, ma credo che la politezza tua e delle tue compagne di discarica superi quella di un coguaro in menopausa. In realtà, Patatina Dolce, se non fosse per la mia cortesia innata direi che è eufemistico definirvi inutili e insopportabili.

Sarebbe appropriata un po’ (una goccia, una briciola, un nonnulla) di gratitudine. Se ti guardi attorno scopri che tutto ciò che impedisce a te e alle tue sorelle di tornare a spulciarvi l’una con l’altra nelle caverne è stato prodotto – orrore! – dall’uomo.

Non è così, Bocciolo di Rosa? Puoi citare qualcosa con parti in movimento che sia stata inventata da una femminista?

La mia impressione è che voi squinzie siate come i selvaggi africani, ma senza la stessa dignità. Un selvaggio guarda stupito la televisione (inventata dall’uomo: IBM) e dice: “Bah! Magia cattiva! Spiriti dentro!” Lui sa che non capisce, e non presume di capire. Il suo grado di conoscenza è, immagino, esattamente come il vostro.

E immagino anche che sua intelligenza sia così impegnata a sbuffare e strombettare sul coso socialmente costruito, e la roba sul ruolo del genere, e il qualcosa patriarcale, che non capisce che c’è qualcosa da capire. Non è così? Quando sei seduta al computer e sputi bile come una cistifellea con le gambe, sei al corrente dei 2500 anni di matematica, chimica, fisica dello stato solido, ingegneria e informatica – tutto inventato da quei bastardi degli uomini – dietro lo schermo? La tua ingratitudine insolente, Mutandina Dolce, è indegna.

Ma forse sono scortese, dirai tu; anche se non saprei dire come. Forse, come si dice in Alabama, ti manca il buon senso che Dio non negherebbe ad una mela acerba.

Forse, Petunia, tu e le tue amiche schiumanti potreste arrivare ad un accordo con la realtà. Le donne sono perfette come dentisti, chirurghi, giornaliste, avvocati, musiciste, redattori, e molte altre cose. Ci sono cose che sanno fare meglio degli uomini. Ad esempio il dentista: mani piccole, buon controllo dei muscoli fini. Nei paesi latini fanno tutte queste cose civilmente (consulta il dizionario). Io ammiro quelle persone che si fanno strada con i propri meriti.

Ma a giudicare dai fatti (una categoria che apparentemente non esiste nel femminismo), pare che noi uomini – patriarcali, capitalisti, macho, immaturi, selvaggi, intossicati di testosterone, eccetera – ne veniamo fuori con tutto ciò che è importante (Io non lo toccherei neanche con una pertica) (Ehi, aspetta, volevo dire…). Per esempio: il transistor: William Shockley e il suo gruppo di lavoro. Microsoft: Bill Gates. Intel: Gordon Moore a Robert Noyce. Apple: Steve Jobs e Steve Wozniak. Dell Computer: Michael Dell. Crittografia: James Ellis, Clifford Cookis e Malcolm Williamson presso il GCHQ in Inghilterra, e poi Rivest, Shamir e Adelman presso RSA Security. Il World Wide Web: Tim Berners-Lee, un inglese del CERN. Google: Larry Page e Sergey Brin. Yahoo: Jerry Yang e David Filo. Facebook: Mark Zuckerberg. L’elenco potrebbe continuare per un altro metro o giù di lì.

Io sono così, Bocciolo di Loto, per la stessa ragione per cui le donne non diventeranno mai attaccanti in una squadra di serie A. Non possono. Se potessero, lo farebbero. Se non sei d’accordo, fai domanda ai Redskins. Hanno bisogno di talenti.

Ora, se mi lasciassero in pace non starei qui a dire queste cose: non ho voglia di offendere le donne. Ma tu e le tue compagne non mi lasciate in pace, Maureen. Io sono pienamente felice di vivere in un mondo di dottoresse, tecnici donna, e quello che ti pare. Quando una donna si comporta come quella che un tempo si chiamava “una signora”, io mi comporto come quello che un tempo si chiamava “un gentiluomo”. Quando mi capitava di vedere una donna all’aeroporto alle prese con troppi bagagli, io dicevo “Posso darle una mano?”, e mettevo le valigie al loro posto. La donna diceva “Grazie”, al che io rispondevo “Felice di aiutarla”. E tutto finiva lì. Non era una questione di macho. Solo di valigie. Ora non sono sicuro se lo farei ancora.

Va bene, sto bluffando. Lo farei. Però, Pisellino, spero che ti liberi dei tuoi progetti di partenogenesi. È la tua unica speranza.

Annunci

3 thoughts on “Maureen Dowd È Obsoleta?

  1. Un’élite (di struttura sociale molto tradizionale) di vuole esercitare un potere assoluto deve innanzitutto minare l’autorità, il ruolo, e il prestigio dell’uomo. Per raggiungere questo obiettivo si usa la donna come arma. La prototipica famiglia occidentale è sotto tiro proprio perché rappresenta l’ultimo baluardo contro il socialismo.

  2. Edward Bernays e “le fiaccole della libertà”. Rompere il tabù della donna che fuma. Ingenerare nella donna il senso di essere oppressa e dare loro un simbolo di protesta. Meglio ancora se la protesta si svolge la domenica di Pasqua, profitto e sovversione sociale insieme.

    • Penso a quelle donne che hanno passato l’addestramento e sono pronte per andare a combattere in prima linea nei marines. Mi chiedo perché, quando parlano di uguaglianza con l’uomo, pensano che debba avvenire copiando il peggio.

Scrivi un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...