Ciprioti Lapidano le Banche


[Di alexrpt. Originale pubblicato su Hellenic Insider il 23 marzo 2015 con il titolo Two years after EU depositor haircut, angry Cypriots pelt Bank of Cyprus headquarters with stones. Traduzione di Enrico Sanna.]

cipro_protesta

Quasi due anni dopo la catastrofica tosatura dell’Unione Europea ai danni dei correntisti di Cipro, la rabbia dei ciprioti scende in piazza, marcia in direzione della banca centrale e della Banca di Cipro e la prende a sassate.

Il venticinque marzo di due anni il salvataggio internazionale da dieci miliardi di euro. I soldi furono presi dai conti correnti dei ciprioti per rimpolpare la politica fallimentare delle banche a corto di liquidità. La decisione fu presa dall’eurogruppo, la commissione europea, la banca centrale europea e il fondo monetario internazionale. Secondo l’accordo, il governo di Cipro accettò la chiusura della seconda banca del paese, la Banca Popolare di Cipro, conosciuta anche come Banca Laiki, e impose un prelievo forzato una tantum su tutti i depositi bancari non assicurati. Nel caso dei depositi assicurati presso la Banca di Cipro, la più grande del paese, il prelievo arrivava al 40% del conto corrente. In gran parte, i soldi erano su conti appartenenti a cittadini di altri paesi, soprattutto russi, che usavano Cipro come paradiso fiscale. I depositi fino a 100.000 euro non furono toccati.

Due anni dopo, la popolazione cipriota è ancora arrabbiata per l’operazione, guidata dall’unione europea, che non ha precedenti.

Alcune centinaia di ciprioti si sono diretti verso le sedi principali della banca centrale e della Banca di Cipro con l’intenzione di far sapere ai clan bancari europei quello che pensano di loro.

Due anni fa, l’unione europea razziò i depositi bancari dei ciprioti per un totale di dieci miliardi di euro. Oggi la stessa unione europea sta pompando miliardi verso lo stato non comunitario dell’Ucraina per aiutarlo a continuare la guerra contro i civili del Donbass… Se qualche centinaio di ciprioti va a lanciare sassi contro le finestre significa che le banche se la sono cavata con poco.

Nel filmato si può sentire il rumore delle pietre che si abbattono contro le finestre della Banca di Cipro prima dell’arrivo della polizia, che ha messo fine alla protesta.

Annunci

Scrivi un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...