Quanto Dista la Grecia dalla Russia?


[Da un’intervista di Eric King a Paul Craig Roberts. Originale pubblicato su kingworldnews.com l’undici aprile 2015 con il titolo As Greece Pivots, Putin Unleashing Ultimate Move To Crush The EU And NATO. Traduzione di Enrico Sanna.]

imf_go_home

Mentre in tutto il mondo ci si interroga sulla crescita della crisi greca e i conflitti in Medio Oriente e Ucraina, l’ex funzionario del Tesoro americano, Paul Craig Roberts, rivela ai microfoni di King World News che, mentre cresce l’importanza strategica della Grecia, Putin sta preparando la mossa che potrebbe schiacciare la Ue e la Nato.

Eric King: La sua capacità di prevedere le cose è affascinante, signor Roberts. È stato a gennaio scorso, proprio qui, che lei ha detto che la Grecia e il suo nuovo governo presto si sarebbero avvicinati alla Russia (e a Putin). Siamo ad aprile ed ecco che i rappresentanti del governo greco incontrano Vladimir Putin. Come faceva a sapere che sarebbe accaduto così? Cosa l’ha portata ad immaginare lo scenario che (ora) vediamo?

Paul Craig Roberts: I precedenti governi (greci) miravano unicamente a cercare l’accettazione da parte dell’Occidente. Poiché erano pagati e vezzeggiati, e avevano i conti in qualche banca in Svizzera o altrove, finivano per accettare l’idea che i greci dovevano essere ridotti alla fame così da poter ripagare le persone che hanno speculato sul debito pubblico greco, ovvero le banche criminali…

L’attuale governo, almeno finora, ha dimostrato di non voler percorrere la stessa strada. Capisce che il debito non può essere ripagato. I greci non possono finanziare il salvataggio delle banche. È per questo che il presidente russo Vladimir Putin, che finora ha sopportato da parte della Ue e di Washington un’ingiuria dopo l’altra, una bugia dopo l’altra, una sanzione dopo l’altra, adesso vede un’opportunità. Si rivolge ai greci e dice: “Perché non fate affari con noi?”

Ora esiste la possibilità che la Grecia vada in default sull’intero debito pubblico. Se al governo ci fossi io, questo è proprio quello che farei. Direi all’occidente:

“Voi state cercando di trascinarci nella polvere, di ridurre i greci alla fame. Bè, andate all’inferno, noi non vi diamo un centesimo. Da oggi non abbiamo più nulla da spartire con voi. Siamo fuori dalla Nato e dalla Ue, abbiamo nuovamente la nostra moneta, e se abbiamo bisogno di finanziamenti possiamo contare sui nostri amici russi.”

In Occidente una Reazione a Catena

Questo sarebbe l’inizio della fine per la Nato, un passaggio obbligatorio se si vuole portare la pace nel mondo. La pace non può esistere finché esiste la Nato, che è una forza militare mercenaria al servizio delle aggressioni americane. E senza la Nato Washington non ha una copertura.

Se perde la copertura in Europa, Washington deve portare avanti le sue aggressioni da sola. Nel momento stesso in cui la Nato dovesse dissolversi, scomparirebbero anche le minacce di guerra contro la Russia e la Cina. Washington da sola non è in grado di portare avanti imprese di queste dimensioni.

Un’Alleanza tra Grecia e Russia Significa la Fine della Nato

Grecia e Russia (assieme) potrebbero significare l’inizio della fine per la Nato. A ciò si aggiunge il fatto che, se la Grecia va in default sul debito pubblico, il paese si ritroverà improvvisamente senza debito. Il rapporto tra il debito pubblico e il prodotto interno lordo crollerebbe a zero. Se la Grecia dovesse avere bisogno di finanziamenti per qualche ragione, potrebbero essere i russi ad offrirli.

Poi Verranno Italia e Spagna

Ora, se in Grecia le cose vanno in questo modo, per forza accadrà lo stesso in Italia e in Spagna, perché sia l’Italia che la Spagna si trovano nella stessa situazione: entrambe hanno più debito di quanto non possano ripagare. Gli Stati Uniti si sono dati molto da fare per assicurarsi che i governi dell’Italia e della Spagna fossero governi controllati da Washington. Governi disposti a gettare sul lastrico il proprio paese, i propri cittadini, purché diano i loro soldi a Washington, agli hedge fund di New York, alla Germania, all’Olanda e alle grandi banche (criminali) europee.

Anche Spagna e Italia Potrebbero Guardare alla Russia, alla Cina o ai Bric

Se la Grecia dovesse abbandonare l’Unione Europea, il fatto di per sé dimostrerebbe che anche Spagna e Italia possono fare lo stesso: potrebbero andare in default e azzerare tutto il debito che hanno in bilancio. In caso di necessità, potrebbero rivolgersi alla Russia, o alla Russia e alla Cina assieme, o alla banca dei Bric, la Aiib, che attualmente ha un capitale di cento miliardi di dollari.

L’Avidità delle Banche Potrebbe Far Cadere l’Impero

Ciò che potrebbe accadere è che l’avidità dell’occidente e dei suoi interessi finanziari, ovvero le banche criminali, gli hedge fund, l’Unione Europea, Washington, questa voglia irrefrenabile di razziare interi paesi, anche i loro stessi paesi membri come la Grecia… ciò che potrebbe accadere è che tutto ciò porti allo sfascio dell’impero.

Io credo che noi dobbiamo augurarci davvero che questo accada perché gli Stati Uniti hanno invaso il mondo con le loro guerre. Hanno ucciso, mutilato, ferito e costretto alla fuga milioni di persone. E ora che gli Stati Uniti cominciano ad essere a corto di nemici facili, ecco che puntano contro la Russia. Ma la Russia non è un nemico facile. I russi sono lì che continuano a dire a Washington:

“Noi non siamo Gheddafi. Non siamo Saddam Hussein. Se cercate rogne da noi, per il mondo sarà la fien. Cosa state facendo? Non avete un briciolo di buon senso? Davvero volete la guerra contro una potenza atomica? Perché non usate l’intelligenza? Perché non discutiamo le cose usando la diplomazia?”

Ma Washington non sente. Washington va per la sua strada. Questa gente ha deciso di dichiarare guerra alla Russia, ma è una guerra dalla quale nessuno può uscire vittorioso.

Dunque, sì, penso che i greci siano fortunati ad avere un nuovo governo. Secondo me, però, sono stati sciocchi a non dargli una maggioranza massiccia. Se gli avessero dato una maggioranza schiacciante, l’Unione Europea avrebbe rimodulato le sue richieste.

Ma visto che l’Unione Europea è determinata a razziare la Grecia per riempirsi le tasche, dovrebbero essere gli stessi greci a voltare le spalle all’Europa. Se dovessero farlo, questo sarebbe l’inizio della fine per l’Unione Europea, l’euro e, ringraziando Iddio, la Nato.

Annunci

Scrivi un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...