Sofismi Statalisti: l’Immigrazione Illegale


[Di ts. Originale pubblicato su notbeinggoverned.com il 5 aprile 2015 con il titolo Statist Fallacies: Illegal Immigration. Traduzione di Enrico Sanna.]

migrazione_fenicotteri

“Gli immigranti illegali sono criminali! La loro presenza in questo paese è un crimine. Stanno rubando il nostro lavoro. Fanno contrabbando. Usano i soldi delle nostre tasse in servizi!”

Risposta: La proprietà “di stato” è una finzione. Stare dalla parte “sbagliata di un “confine” geografico decretato dallo stato non giustifica, né razionalmente né moralmente, l’aggressione verso qualcuno. Dal momento che lo stato non possiede alcunché, oltrepassare un confine senza prima ottenere il permesso del capobanda non è un crimine. Le uniche persone a cui occorre chiedere il permesso sono i titolari delle proprietà che il viaggiatore attraversa.

Se il proprietario vuole assumere qualcuno per metterlo a lavorare sulle sue terre, e se questo qualcuno ha un posto in cui andare a vivere (acquistato, affittato o preso in prestito), la cosa non deve riguardare nessun altro. Questo posto di lavoro è un contratto tra due persone.

Se una terza persona costringe le parti contraenti ad obbedire al suo volere, allora è questa terza persona a commettere un crimine. Le persone che raggiungono un accordo tra loro non sono criminali. Allo stesso modo, le persone che, liberamente, si scambiano beni che sono proibiti dallo stato non stanno commettendo alcun reato.

Tutti i servizi offerti dallo stato sono finanziati con l’estorsione, e la presunzione generale è che questi servizi finanziati con l’estorsione siano legittimi. Dire che il peso di questa estorsione deve essere condiviso allo stesso modo da tutti significa ignorare la natura criminale di questa estorsione. Dire che certe persone dovrebbero essere escluse da questi servizi sulla base delle origini geografiche significa fare il gioco degli estorsori e giustificare il crimine.

Annunci

Scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...