La Cina Porta gli Usa al Ferrovecchio


[Da un’intervista di Alasdair Macleod a Mike Finger. Originale pubblicato su Schiff Gold il 26 marzo 2015 con il titolo China Is Working to Make the US Obsolete. Traduzione di Enrico Sanna.]

vecchia_auto

Alasdair Macleod, capo del settore ricerca di GoldMoney, spiega a USAWatchdog come l’America stia perdendo influenza nel settore bancario internazionale. La Cina guadagna sempre più supporto per la sua nuova banca che dovrebbe finanziare grossi progetti infrastrutturali nei paesi emergenti.

La Banca Asiatica per gli Investimenti Infrastrutturali (Baii) ha potenzialità enormi in fatto di investimenti tramite la creazione di un mercato asiatico che comprenderebbe oltre la metà della popolazione mondiale. La Cina ha ottenuto il supporto per la Baii da paesi asiatici, del Medio Oriente e dell’eurozona. Ma non è sicuro che gli Stati Uniti verranno mai invitati a farne parte. È probabile che la Cina preferisca lasciare il dollaro fuori da quello che sarebbe il più grande mercato mai visto.

Gli Stati Uniti sono tagliati fuori anche in altri campi. La Cina continua ad acquistare oro, ma secondo Macleod quasi nessuno tra gli operatori occidentali ne capisce il valore. Per competere con le crescenti centrali di potere asiatiche, gli Stati Uniti dovrebbero adottare una strategia simile: accumulare oro e smettere di inondare il mondo di dollari, che prima o poi torneranno a casa.

Dall’intervista:

La Banca Asiatica per gli Investimenti Infrastrutturali è praticamente a guida cinese… La ragione alla base di questa banca è duplice. Primo, la Cina, attraverso l’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai e assieme alla Russia, vuole mettere in piedi il più grande mercato interno mai visto. Andrà dallo Stretto di Bering di Gengis Khan alle porte di Gerusalemme. Includendo l’India, rappresenta oltre metà della popolazione mondiale… L’America sta perdendo un’enorme sfera di influenza nel Pacifico. E poi c’è l’Europa e la Nato. I paesi membri della Nato hanno deciso che sarà la logica commerciale a guidare la politica. Restano membri della Nato, ma stanno abbandonando la nave per unirsi alla Baii… Tutto questo avviene fuori dal controllo americano. È questo che fa andare in bestia l’America… Non credo che l’America parteciperà mai a questa [banca]. Dubito fortemente che i cinesi glielo permetteranno…

Non credo che sia un segreto il fatto che la Cina stia usando sempre più la propria moneta per i pagamenti. Sta cercando di usare il dollaro il meno possibile, e questo vale soprattutto per i pagamenti che passano per l’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai. Non è solo il fatto che la Cina non accumula dollari. È che la Cina non vuole che l’America conosca ogni sua mossa in termini commerciali. Il fatto è che tutte le transazioni in dollari sono riportate su un conto bancario a New York…

Capisci che questa nuova banca, e il fatto che tutti stiano cercando di farne parte perché ne intuiscono le implicazioni finanziarie, sta minando le relazioni tra l’America e gli altri membri Nato. Credo che sarà sempre più difficile, per l’America, convincere gli altri ad approvare ulteriori sanzioni contro la Russia…

Seguo l’andamento dell’oro da molto vicino. Conosco le leggi cinesi in materia. Le prime risalgono al 1983, e da allora la Cina ha continuato sempre sulla stessa strada. Hanno continuato ad acquistare oro in segreto, e ora stanno facendo comprare oro alla popolazione. Tutto ciò, a ben vedere, era stato scritto molto tempo fa. I cinesi pianificano con grande anticipo. Ciò che vediamo oggi non è una novità ed è bene metterlo in evidenza…

Io penso che il dollaro abbia un problema. Non c’è dubbio che ci sia un mucchio di dollari in giro per il mondo e, in un modo o nell’altro, non hanno una grande utilità. Già vediamo cosa sta succedendo con il vecchio petrodollaro. Oggi i sauditi quasi non vendono più petrolio agli Stati Uniti. Va tutto alla Cina. Dunque il dollaro non gli serve a molto. In sintesi, penso che da qui a qualche mese per i sauditi non sarebbe affatto insolito fare dietrofront e dire: ‘D’ora in poi, siamo lieti di accettare i pagamenti in yuan…” A quel punto ci sarà tutto quel surplus di dollari che viaggiano nel mondo, dollari che ovviamente tenderanno a tornare a casa… Credo che verso la fine di quest’anno ci sarà un indebolimento del dollaro…

Tutte le quotazioni sono orribilmente corrotte. Non solo l’oro… In questo momento, anche le quotazioni sui mercati finanziari sono corrotte. L’oro rientra in questa politica. La quotazione dell’oro è ridicolmente bassa…

[La Federal Reserve] non può alzare i tassi senza portare il sistema al collasso. Per poter alzare i tassi bisognerebbe prima avere una ripresa economica…

Altro problema è che, visto che l’oro è fuori dal sistema da quando Nixon l’ha cacciato via nel 1971, oggi ci sono poche, pochissime persone nel mondo finanziario che veramente comprendano il ruolo dell’oro. Quando cominciai a frequentare i mercati finanziari, non c’erano tutte queste persone che venivano dalle università cariche di teorie monetarie e economiche keynesiane e tutta quella roba lì. In pratica, eravamo tutti operatori di borsa, e facevamo la gavetta imparando a distinguere il buono dal cattivo… Oggi non trovi operatori che non abbiano una buona laurea. E la buona laurea è quella che per prima cosa cancella l’oro dalla tua testa… Tutti i membri dell’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai sono anche acquirenti di oro…

Nel lungo termine ci sarà una forte impennata della quotazione dell’oro. Per compensare le perdite che i cinesi subiranno nel loro portfolio di buoni del tesoro americano, ad esempio… Credo che a far salire la quotazione dell’oro non sarà né la Cina né l’India. Saremo noi. Il fatto è che l’abbiamo venduto e ne è rimasto pochissimo nei caveau. Al punto che anche la Hsbc ha smesso di fornire servizi ai suoi clienti privati… Non c’è abbastanza oro da comprare. Le scorte sono davvero molto, molto giù, e i possibili acquirenti dovranno contenderselo all’asta. È probabile che aspetteranno per un tempo molto lungo. Una volta che cominceranno a muoversi le quotazioni, e io credo che stiano già cominciando… ma una volta che cominceranno a muoversi e la gente capirà di aver perso l’occasione per acquistarlo ai minimi, allora potrebbe salire molto, ma molto in fretta.

Annunci

Scrivi un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...