Informazioni su Enrico Sanna

Giornalista della stampa locale a fasi alterne dal 1990 alla primavera 2013. Autonominatosi persona con opinioni. Scrittore. Ha pubblicato il romanzo La Piccola Miniera, in vendita su Amazon. Ha scritto anche altri libri, ma saranno pubblicati più in là. Da qualche mese pubblica un suo sito, Insàs, basato su una serie di servizi pubblicati su un periodico locale. Autore del blog Pulgarías su Wordpress. Da qualche tempo ha ripreso una sua vecchia passione: fare fotografie. Come se non bastasse, le pubblica su Flickr. PS: Nella foto a destra (se siete su gravatar) potete vedere il suo alluce sinistro.

Zingari e Homo Sacer

holocausto-cigano

Di Larissa Costa Murad. Fonte: arlindenor, 19 agosto 2015. Titolo originale: Homo Sacer e os Ciganos. Traduzione di Enrico Sanna.

Roswitha Scholz, Homo Sacer e os ciganos: o anticiganismo – reflexões sobre uma variante essencial e por isso esquecida do racismo moderno. Lisboa: Antígona, 2014.

Il libro Homo sacer e os ciganos: o anticiganismo – reflexöes sobre uma variante essencial e por isso esquecida do racismo moderno, di Roswitha Scholz, affronta l’importanza della critica della rappresentazione comune degli zingari (in quanto nemici del lavoro, sensuali, selvaggi) e offre un contributo alla critica del valore e del lavoro.

Continua a leggere

Annunci

Rimpalli di Crisi

ventricolare

Di Carlo Galli. Pubblicato originariamente su sinistrainrete il 3 novembre 2018.

I risultati elettorali in Assia e in Baviera confermano il trend di sgretolamento dei partiti dell’establishment, di centro e di centrosinistra. Come la pelle di zigrino il loro spazio politico si riduce senza sosta, e al contempo le loro aspettative di vita.

Continua a leggere

Il Gigacollasso

cina_3

Di Tomasz Konicz

6,6 gigatonnellate di calcestruzzo! Si potrebbero cementificare le Hawaii e trasformarle in un enorme parcheggio, esclama a fine marzo il Washington Post. Questa la quantità incredibile di materiale da costruzione consumata dalla Cina, secondo le statistiche ufficiali, tra il 2011 e il 2013. La Repubblica Popolare, condannata ad un boom perpetuo, ha prodotto in tre anni più calcestruzzo degli Stati Uniti in tutto il XX secolo. Secondo il WP, in tutto il secolo scorso gli Stati Uniti hanno consumato 4,5 gigatonnellate di calcestruzzo. Sempre che le cifre ufficiali di Pechino siano giuste, il che non è affatto scontato. Il dato è “sorprendentemente logico”, visto che gran parte delle infrastrutture cinesi sono state costruite nel XXI secolo, quando l’urbanizzazione del paese più popolato del mondo ha subito un’impennata. Nel 1978, appena un quinto dei cinesi viveva nelle città; nel 2020 saranno il 60%.

Continua a leggere

Contro il Muro

elefante

La causa comune della crisi ecologica ed economica[1]

Di Claus Peter Ortlieb. Fonte: Exit. Traduzione spagnola di Jordi Maiso. Traduzione italiana di Enrico Sanna.

Se la crisi economica nei centri del capitalismo viene vista, nonostante la sua persistenza, come un fenomeno passeggero, la crisi ecologica è percepita come problema di fondo della forma di vita moderna. È fin troppo evidente la contraddizione tra gli imperativi economici della crescita e la limitatezza delle risorse materiali nonché la capacità dell’ambiente di assorbire le scorie della civiltà.

Continua a leggere

Contro il Lavoro

tempi_moderni

Di Benoit Bohy-Bunel. Pubblicato da sinistrainrete il 17 luglio 2018.

In Francia, le edizioni Allia rieditano il libro di Giuseppe Rensi, Contro il lavoro [che può essere liberamente letto e/o scaricato, in italiano, da qui], tradotto in italiano da Marie-José Tramuta, e con prefazione di Gianfranco Sanguinetti. Pubblicato nel 1923, lo stesso anno di “Storia e coscienza di classe” (Lukács), questo saggio propone una critica radicale ed originale del lavoro, la cui dimensione “morale” viene affermata in ogni pagina. Rensi, pensatore sovversivo che si era opposto alla destra neo-hegeliana dei suoi tempi, propone una filosofia scettica e post-leopardiana. Venne condannato in contumacia a 11 anni di prigione, mentre dirigeva la rivista “Lotta di Classe”, e più tardi, nel 1927, venne estromesso dalla sua cattedra di filosofia morale all’Università di Genova. Nel 1903, mentre era esiliato in Svizzera, era stato il primo deputato socialista eletto in Ticino. Con questo suo appello contro il lavoro, può essere considerato al vertice delle avanguardie artistiche della sua epoca, e rimane un precursore dei situazionisti.

Continua a leggere

Il Ritorno

volver_by_arsmara-d5i024e

Di Baierle. Originale pubblicato il 12 ottobre 2018 su Baierle con il titolo Volver! Traduzione di Enrico Sanna.

Le vecchie tradizioni iniziate con lo sviluppo del fordismo in Brasile, così come gli anni della cooperazione subalterna, portano ad un allineamento in difesa del dollaro. La crociata è già iniziata. In gioco in queste elezioni, pensano i militari, è l’allineamento, almeno con gli Stati Uniti. Gli interventi del generale Mourão in fatto di economia sono strani, ma rientrano in questo quadro. Quel poco che resta dell’accumulazione capitalistica si regge in piedi solo grazie a questo orrore. I militari brasiliani sono apparentemente decisi a giocare questo ruolo. L’insolvenza economica è stata il campanello d’allarme. La morte annunciata dello stato ha svegliato i burocrati del nucleo duro dell’apparato: giudici e forze armate. Sono questi che allestiscono le condizioni ideali in cui deve svolgersi il potere sovrano. ~ Marildo Menegat

Continua a leggere