Gli Egoisti Inventati

00.Dem-ak-xabaar-migrants-02

Così il Lavoro dell’uomo Diventò una Merce

Karl Polanyi

La società nella quale viviamo, a differenza delle società tribali, ancestrali o feudali, è una società di mercato. L’istituzione del mercato costituisce qui l’organizzazione di base della comunità.

Continua a leggere

L’invenzione della Tribù

villaggio

James Scott

Una “tribù” vera e propria non è mai esistita. E quando dico “vera e propria” intendo dire una tribù intesa come unità sociale totale distinta e ben delimitata. Se il test della “tribalità” richiede che il gruppo in questione rappresenti una popolazione attiva genealogicamente e geneticamente coerente, una comunità linguistica con caratteri distinti, un’unità politica delimitata e unita al suo interno, un’entità culturalmente distinta e coerente, allora possiamo anche affermare che non esistono “tribù”. Come ho già spiegato altrove, le pratiche culturali, l’integrazione sociale, la lingua e la conformazione del territorio raramente hanno linee di demarcazione nette, e quando anche accade quasi mai queste linee sono sovrapponibili e coincidenti. La “tribù” non rappresenta neanche, come si pensava un tempo, una fase di un più lungo processo evolutivo, inserita nella serie gruppo-tribù-clan-stato, oppure tribù-schiavitù-feudalesimo-capitalismo.

Continua a leggere

Deus o Peus?*

nu

Alejandro Martínez Gallardo

Yuval Noah Harari è uno degli scrittori di punta della classe dirigente della Silicon Valley. In Homo Deus: A Brief History of Tomorrow spiega come gli avanzamenti tecnologici esponenziali, con la mano della diseguaglianza tutta a favore di una élite privilegiata, finiranno per provocare una rottura, tanto che i signori del nuovo mondo saranno tanto diversi da noi quanto noi lo siamo rispetto all’uomo di Neanderthal. Questa nuova specie è l’Homo Deus, e la relazione che nascerà tra l’élite, tecnologicamente assurta a livelli paragonabili a quelli di una divinità, e tutti gli altri, sarà simile alla relazione che oggi esiste tra l’uomo e gli animali. Tutti quelli che non faranno parte di questa élite saranno come gli animali di oggi: bestiame d’allevamento, mascotte, curiosità da giardino zoologico e magari anche oggetto di qualche commovente campagna di conservazione della specie diffusa da alcuni Homines Dii (sempre che questi provino ancora compassione e empatia).

Continua a leggere