Vaccinismo di Guerra

medicine_e_soldi

Seconda parte

Di Alexik. Pubblicato il 4 luglio 2017 su Carmilla On line.

A questo link il capitolo precedente

“Oggi vorrei parlarvi di come si può creare la leadership per rendere questo decennio la decade dei vaccini…. Paesi donatori, dovete incrementare i vostri investimenti nei vaccini e nell’immunizzazione, anche se state affrontando crisi di bilancio….

Tutti voi, 193 stati membri, dovete fare dei vaccini il focus centrale dei vostri sistemi sanitari, per assicurare che tutti i vostri bambini accedano ai vaccini ora esistenti e ai nuovi vaccini nel momento in cui diverranno disponibili.”

Con queste parole Bill Gates, il 17 maggio 2011, arringava i rappresentanti dei 193 Stati riuniti a Ginevra per l’assemblea annuale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Continua a leggere

Neoliberismo Autoritario

Il Castello di Kafka

[Di Anonimo. Pubblicato su The Anarchist Library il 17 febbraio 2017 con il titolo Authoritarian Neoliberalism. Traduzione di Enrico Sanna.]

Questo saggio è un’analisi dell’ascesa dei demagoghi populisti e dell’aspetto economico dei loro regimi. Si tratta di figure che, invece di rifarsi direttamente al fascismo della prima metà del Novecento, sono connesse al regime di Augusto Pinochet e dimostrano la tendenza crescente al neoliberismo violento.

Continua a leggere

Prism: le Moderne Chiudende di Internet

prigione2

[Di CrimethInc. Originale pubblicato su crimethinc.com il 10 giugno 2013 con il titolo Prism: The Internet as New Enclosure. Traduzione di Enrico Sanna.]

Forse vi è capitato di leggere di una recente scoperta, il programma Prism, utilizzato dalla National Security Agency per rastrellare dati usando Microsoft, Google, Facebook, Apple e altre grosse aziende che operano su internet.

Continua a leggere

Un Libro Coraggioso

roberto scwarz

[Di Roberto Schwarz. Originale pubblicato sulla Folha de São Paulo del 17 maggio 1992. Traduzione italiana pubblicata su Blackblog Franco Senia il primo giugno 2017 con il titolo Audacia.]

Come va inteso il collasso dei paesi socialisti? Sebbene ci abbia colto di sorpresa, ha fatto sorgere più dubbi che certezze, ed è apparso come se fosse facile da comprendere. Secondo l’opinione comune avrebbe segnato: a) la vittoria del capitalismo, e b) la confutazione della prognosi storica di Marx; oppure, ancora, della sconfitta dello statalismo da parte della società di mercato. Ebbene, per rompere questa unanimità è appena uscito in Germania un libro intelligente ed incisivo, di Robert Kurz, che azzarda una lettura inattesa dei fatti. Il crollo summenzionato rappresenterebbe, al contrario, niente meno che l”inizio della crisi del sistema capitalista stesso, cos’ come la conferma dell’argomentazione di base del “Capitale”.

Continua a leggere

Lo Statismo, Fase Ultima del Capitalismo

Giger, Landscape

[Di Gian Piero de Bellis. Originale pubblicato su Polyarchy a gennaio del 2017.]

L’idea che il socialismo equivalga allo statismo e che il capitalismo ne sia l’esatta antitesi è profondamente radicata nella mente di molti. Questa convinzione è però sostanzialmente errata, sulla base spesso di una interpretazione del tutto fuorviante degli autori classici.

Continua a leggere

Criminali al Servizio del Capitalismo

fiori_nei_fucili

[Di Colin Jenkins. Originale pubblicato su The Anarchist Library con il titolo Gangsters for Capitalism. Traduzione di Enrico Sanna.]

Confidando sulla relazione tra lavoro e capitale, e rafforzato dalla tutela statale della proprietà privata, a tutto vantaggio di questa relazione, il capitalismo crea una dipendenza naturale dal salario per la stragrande maggioranza delle persone. Con l’abolizione delle “proprietà comuni” durante la transizione tra feudalesimo e capitalismo, i contadini furono trasformati in una maggioranza lavoratrice da usare sia come bene in sé che come strumento nelle mani di chi possiede i mezzi di produzione.

Continua a leggere