Quei pazzi senza metodo

Di Maurilio Lima Botelho. Fonte: Baierle, 31 agosto 2020. Titolo originale: A democracia devora seus filhos, de Robert Kurz. Traduzione di Enrico Sanna.

Note sul libro La democrazia divora i suoi figli, di Robert Kurz

Pubblicato nel 1993 sotto forma di lungo articolo, La democrazia divora i suoi figli anticipa per molti aspetti il dibattito attuale sull’estremismo di destra e la “morte della democrazia”. Il fatto che si continui a parlarne è un sintomo importante. Se tutti dicono che “le istituzioni democratiche funzionano”, com’è che il fascismo torna a galla nei media, tra gli intellettuali e in piazza?

Continua a leggere

Babbi e Figli

sinking-ship_1024

Di Maurilio Lima Botelho. Originale pubblicato il 23 luglio 2020 su Blog da consequência con il titolo Radicalismo de direita e democracia. Traduzione di Enrico Sanna.

Considerazioni sul libro La democrazia divora i suoi figli, di Robert Kurz

Pubblicato nel 1993 sotto forma di lungo articolo, La democrazia divora i suoi figli (attualmente non tradotto in italiano, ndt) anticipa per molti aspetti il dibattito attuale sull’estremismo di destra e la “morte della democrazia”. Il fatto che il dibattito prosegua è un sintomo importante. Se tutti dicono che “le istituzioni democratiche funzionano”, perché allora nei media, tra gli intellettuali e nelle manifestazioni pubbliche si parla tanto di fascismo?

Continua a leggere

Il Ritorno del Brasile Coloniale

favela_rio_de_janeiro

Di Michel Cahen*. Originale pubblicato il 2 luglio 2019 sul Blog da consequência con il titolo O retorno do Brasil Colonial. Fonte: Liberation. Traduzione dal francese di Paulo Roberto de Andrade Castro. Traduzione italiana di Enrico Sanna.

Per capire l’arrivo al potere di Jair Bolsonaro bisogna andare molto indietro nel tempo, fino agli inizi del diciannovesimo secolo, quando l’indipendenza del Brasile fece crollare l’impero portoghese. Da allora il paese è cambiato. La decolonizzazione, però, non ha mai toccato le élite.

Continua a leggere

Qualcosa da Vendere

FRANCE. Paris. 1st arrondissement. In front of the Louvre museum. 1994.

Di Gérard Briche. Fonte: Exit Online.

“Votare è un diritto; è anche un dovere civico”: per fortuna questa formula non è sostenuta da disposizioni giudiziarie (il rifiuto di votare non è un reato). Ma è uno degli argomenti ingannevoli utilizzati per giustificare la partecipazione alle elezioni, e cioè per presentarla come un obbligo civile. Certo, il suffragio universale, nelle sue modalità attuali, non è stato ottenuto che al termine di un processo conflittuale di molte decine di anni. Ma considerarlo come una “conquista democratica”, che sarebbe un insulto per coloro che si sono battuti per esso il non esercitarlo, rileva, per lo meno, una visione un po’ miope della Rivoluzione francese e delle sue conseguenze.

Continua a leggere

Trump e il Narcisismo

narcisismo

Di Sergio Benvenuti. Originale pubblicato su Doppiozero il 18 giugno 2017.

Negli ultimi tempi i commentatori fanno a gara nel cercare di inquadrare Donald Trump in termini psicopatologici. Alcune riviste mi chiedono una sorta di cartella clinica del presidente americano. Ad esempio, mi si chiede se si può parlare di infantilismo di Trump, a 71 anni.

Continua a leggere

Minoranza o Maggioranza

emma-goldman

Di Emma Goldman. Estratto da Anarchism and Other Essays. Traduzione di Enrico Sanna.

Se dovessi riassumere tutte le tendenze dei nostri tempi in una parola, direi: Quantità. La moltitudine domina ovunque, lo spirito della massa distrugge la qualità. Tutta la nostra vita – economia, politica, apprendimento – si basa sulla quantità, sui numeri. Il lavoratore un tempo orgoglioso dell’accuratezza e della qualità del suo lavoro è stato sostituito da automi senza cervello, incompetenti che producono una quantità enorme di cose, senza valore per loro e generalmente offensive per gli altri. Invece di rafforzare le comodità e il quieto vivere, la quantità ha semplicemente appesantito il carico da portare.

Continua a leggere