Cos’è il Valore? Cosa ne è della sua Crisi?

ladri di biciclette

Di Norbert Trenkle. Originale pubblicato su La tradizione libertaria il 25 dicembre 2017 con il titolo Cos’è il valore, cosa ne è della sua crisi? Traduzione di Ario Libert.

Qui di seguito la trascrizione rielaborata di una esposizione tenuta all’università di Vienna (Austria) il 24 giugno 1998, da Norbert Trenkle. Quest’autore ha pubblicato soprattutto in francese con Robert Kurz et Ernst Lohoff, Le Manifeste contre le travail [Il Manifesto contro il lavoro]. Il Gruppo Krisis, fa parte del movimento internazionale chiamato in Germania Wertkritik [critica del valore], in cui ritroviamo autori come Moishe Postone, Anselm Jappe, Roswitha Scholz, Claus Peter Orlieb, Franz Schandl, Gérard Briche, ecc., ma anche dei gruppi come Principia Dialectica (Londra), Critica Radical (Brasile), Krisis (Germania), Chicago Political Workshop (Stati Uniti), Exit (Germania), Streifzüge (Austria), Groupe 180°… Si può ritrovare una presentazione più approfondita di questa corrente nel libro di Anselm Jappe, Les Aventures de la marchandise. Pour une nouvelle critique de la valeur [Le Avventure della merce. Per una nuova critica del valore], (Denoël, 2003) o in Moishe Postone, Temps, travail et domination sociale [Tempo, lavoro e dominio sociale], (Mille et une nuits, 2009).

Continua a leggere

Annunci

Business as Usual

Rivoluzione industriale

L’assurdità del modo di produzione capitalista

Di Thomas Meyer. Fonte: obeco-online. Traduzione di Enrico Sanna.

Fa sempre piacere vedere come, nell’analisi del capitalismo in generale, e della crisi del 2007-08 in particolare, si arrivi a percepire la reale assurdità del capitalismo, e come a partire da questo dato si formuli una sua critica. Credo che questo sia il caso del libro di Paul Mattick Jr., scritto nel 2011 e tradotto in tedesco nel 2012: Business as Usual – The Economic Crisis and the Failure of Capitalism.

Continua a leggere

Ma la Signora Carmody no!

Di Kimagu (https://www.deviantart.com/kimagu/art/Steampunk-Zeppelin-465408557)

La Funzione degli Individui nel Capitalismo di Crisi

Di Joelton Nacimiento. Originale pubblicato su Baierle.me il 9 luglio 2018 con il titolo A função dos indivíduos no capitalismo de crise. Traduzione di Enrico Sanna. Immagine: Steampunk Zeppelin di Kimagu.

Brevi spunti da alcune opere di Stephen King

Nel romanzo breve di Stephen King La Nebbia tutto comincia con una violenta tempesta. Dopo la tempesta una strana nebbia avvolge una cittadina nell’entroterra del Maine, scenario preferito di tante storie di King. Un uomo va al supermercato con suo figlio mentre la moglie resta in casa. Padre e figlio, e gli altri clienti del supermercato, sono sorpresi dall’apparizione improvvisa di strane creature, mezzo insetti e mezzo mostri, apparentemente prodotti da un esperimento fallito in una vicina base militare. Decine di persone prigioniere in un supermercato ben fornito e circondato da creature orrende assetate di sangue umano: questa la trama del libro, diventato film nel 2007 con la regia di Frank Darabont.

Continua a leggere

Il Cittadino Astratto Pianificato

strada nulla

Di James C. Scott. Fonte: Seeing Like a State. Traduzione di Enrico Sanna.

La forza e la precisione dei programmi modernisti dipendevano non solo dall’esclusione della contingenza, ma anche dalla standardizzazione dei soggetti dello sviluppo. La standardizzazione era, in un certo senso, incorporata negli obiettivi, anche i più nobili, dei pianificatori. Gran parte di essi credeva fortemente in una società egalitaria, nella necessità di soddisfare i bisogni di base dei cittadini (soprattutto della classe lavoratrice) e di rendere disponibili a tutti le comodità di una società moderna.

Continua a leggere

L’ideologia del Lavoro

Filanda

Di Jacques Ellul. Originale pubbicato su La Peste il 14 settembre 2018 con il titolo La ideología del trabajo. Traduzione di Enrico Sanna.

Prima di iniziare una qualunque ricerca o riflessione sulla natura del lavoro nella nostra società, è bene essere coscienti del fatto che oggi tutto è dominato dall’ideologia del lavoro. In quasi tutte le società tradizionali, il lavoro non era considerato né un bene né l’attività più importante. Il valore intrinseco del lavoro appare nel mondo occidentale durante il diciassettesimo secolo, prima in Inghilterra e Olanda e poi in Francia. Lo sviluppo avviene in questi tre paesi seguendo la crescita economica.

Continua a leggere

Il Nómos della Modernità

parigi67_cannoneP

Di Robert Kurz. Pubblicato su L’anatra di Vaucanson il 5 Aprile 2017. Traduzione di Samuele Cerea.

Seconda parte

Pubblichiamo la seconda parte del capitolo IX del libro Weltordnungskrieg1 di Robert Kurz, inedito in Italia, nella traduzione di Samuele Cerea

La fine del diritto, lo stato di eccezione globale e il nuovo «homo sacer»

A questo punto è necessario sottoporre questo meccanismo, la sua logica e la sua origine storica ad un’analisi più dettagliata. Il concetto fondamentale a questo riguardo è quello di stato di eccezione. Come si sa che il luciferino Carl Schmitt, uno dei più lucidi ma, allo stesso tempo, più inquietanti teorici dell’«ideologia tedesca» nel XX secolo, ha tormentato per lungo tempo i predicatori della libertà democratica, collocando lo stato di eccezione, su cui ritornò insistentemente, al centro del dibattito sul diritto costituzionale. In un saggio dal titolo significativo, «Teologia politica», si trova la celebre (o famigerata) definizione di tutta la sovranità moderna, e quindi anche della democrazia: «Sovrano è chi decide sullo stato di eccezione. Questa definizione può essere appropriata al concetto di sovranità, solo in quanto questo si assuma come concetto limite. Infatti concetto limite non significa un concetto confuso, come nella terminologia spuria della letteratura popolare, bensì un concetto relativo alla sfera piú esterna. A ciò corrisponde il fatto che la sua definizione non può applicarsi al caso normale, ma a un caso limite» (Schmitt 1922).

Continua a leggere