Belìn, Turna?

ascelle uomo

“La nuova America dei millennial vuole più Stato (e più inflazione)”

Fonte: Tempo Fertile

Un articolo di Carlo De Benedetti davvero significativo, non certo per quel che dice ma per la sua autorevolezza ed il suo ruolo, non ultimo nell’editoria. Oggi che persino Rampini queste cose le scrive e dice in televisione, guadagnandosi in risposta facce da scandalo in chiesa, anche il Sole 24 Ore può permettersele qualche volta.

Continua a leggere

Annunci

Primitivo Sarà Lei!

MOI19560140W00957-17A

Di Pierre Clastres. Estratto da: L’anarchia selvaggia. Le società senza stato, senza fede, senza legge, senza re, Milano, Elèuthera, 2013. Fonte: gabriellagiudici.it, 20 febbraio 2018.

Nel corso degli ultimi due decenni, l’etnologia ha conosciuto una brillante evoluzione grazie alla quale le società primitive sono sfuggite, se non al loro destino – la scomparsa – almeno all’esilio cui erano state condannate, all’interno del pensiero e dell’immaginario occidentali, da un esotismo di lunga data. L’ingenua convinzione che la civiltà europea fosse assolutamente superiore a qualunque altro sistema sociale è stata a poco a poco sostituita dal riconoscimento di un relativismo culturale che, rinunciando all’affermazione imperialista di una gerarchia di valori, ammette  ormai la coesistenza di differenze socioculturali, senza la pretesa di giudicarle. In altre parole, non si proietta più sulle società primitive lo sguardo curioso o divertito di un dilettante più o meno illuminato, più o  meno umanista, ma le si prendono in certo modo sul serio. Si tratta di capire fino a dove arriva questo prenderle sul serio.

Continua a leggere

Lo Sfratto di Airbnb

Zeppelin

Di Nick Ford. Originale pubblicato il 5 maggio 2016 con il titolo Airbnb isn’t Housin’ in Berlin. Traduzione di Enrico Sanna.

Un recente articolo del Guardian cita un regolamento dell’amministrazione di Berlino che, dopo vent’anni di sonno, da alcuni anni viene applicata. La legge, chiamata “Zweckentfremdungsverbot” (!), limita le modalità di affitto di una proprietà immobiliare. In particolare, la legge stabilisce che siti di condivisione, come Airbnb, possono dare in affitto “solo stanze singole e non interi appartamenti o case”. Le “multe per i trasgressori possono arrivare a 100.000 euro.”

Continua a leggere

Verde di Rottura

Wasteland

Di Kevin Carson. Originale pubblicato il 21 febbraio 2019 con il titolo One Cheer – More or Less – For the Green New Deal. Traduzione di Enrico Sanna.

Prima di fare un’analisi critica da un’angolatura anarchica di una proposta politica come il New Deal Verde, è bene che spieghi quali sono i miei assunti di base. Io non sono un insurrezionalista, non credo che la transizione oltre il capitalismo e lo stato sarà prima di tutto quello che Erik Olin Wright definiva un processo “di rottura”. Forse la fase finale comporterà qualche evento di rottura, ma il resto sarà perlopiù una ratificazione post facto di trasformazioni accumulatesi nelle pieghe del sistema.

Continua a leggere

Il Nómos della Modernità

parigi67_cannoneP

Di Robert Kurz. Pubblicato su L’anatra di Vaucanson il 5 Aprile 2017. Traduzione di Samuele Cerea.

Seconda parte

Pubblichiamo la seconda parte del capitolo IX del libro Weltordnungskrieg1 di Robert Kurz, inedito in Italia, nella traduzione di Samuele Cerea

La fine del diritto, lo stato di eccezione globale e il nuovo «homo sacer»

A questo punto è necessario sottoporre questo meccanismo, la sua logica e la sua origine storica ad un’analisi più dettagliata. Il concetto fondamentale a questo riguardo è quello di stato di eccezione. Come si sa che il luciferino Carl Schmitt, uno dei più lucidi ma, allo stesso tempo, più inquietanti teorici dell’«ideologia tedesca» nel XX secolo, ha tormentato per lungo tempo i predicatori della libertà democratica, collocando lo stato di eccezione, su cui ritornò insistentemente, al centro del dibattito sul diritto costituzionale. In un saggio dal titolo significativo, «Teologia politica», si trova la celebre (o famigerata) definizione di tutta la sovranità moderna, e quindi anche della democrazia: «Sovrano è chi decide sullo stato di eccezione. Questa definizione può essere appropriata al concetto di sovranità, solo in quanto questo si assuma come concetto limite. Infatti concetto limite non significa un concetto confuso, come nella terminologia spuria della letteratura popolare, bensì un concetto relativo alla sfera piú esterna. A ciò corrisponde il fatto che la sua definizione non può applicarsi al caso normale, ma a un caso limite» (Schmitt 1922).

Continua a leggere

De l’Etat de Droit à l’Etat de Sécurité

auschwitz

Di Giorgio Agamben. Pubblicato su alfabetasx il 18 gennaio 2016.

Per il filosofo italiano Giorgio Agamben, lo stato di emergenza non è uno scudo a difesa della democrazia. Al contrario, ha sempre annunciato le dittature.

Dallo stato di diritto allo stato di sicurezza

Non è possibile capire l’obiettivo reale della proroga dello stato di emergenza in Francia [prorogato fino alla fine di febbraio] se non la si colloca nel contesto di una radicale trasformazione del modello statale che ci è più familiare.

Continua a leggere