La Libertà ai Tempi del Morbillo

medicine_e_soldi

[Di Giovanni Iozzoli. Originale pubblicato su Carmilla Online il 20 maggio 2017.]

Cosa c’entra la questione vaccini con la crisi dell’Alitalia? Niente. O forse molto. Dipende dalla capacità di leggere nessi forse nemmeno tanto nascosti.

Da ormai due anni è in atto una forsennata campagna di allarmismo terroristico nei confronti dell’opinione pubblica basata sulla necessità di incrementare le vaccinazioni di massa, giudicate in leggera flessione statistica.

Continua a leggere

La Pandemia e la Minaccia degli Adulti

Di James Tuttle. Originale pubblicato il 18 agosto 2020 su Center for a Stateless Society con il titolo Pandemics and the Threat from Adults. Traduzione di Enrico Sanna.

Autodifesa è parola riverita. Nel contesto politico, è considerata una dura conquista rivoluzionaria, con la sua sacralità e i suoi strumenti scritti nei codici e sulle t-shirt.

Voi avete il diritto di difendervi.

Continua a leggere

Se non è Zuppa…

panopticon

Di Clément Homs. Originale pubblicato su Baierle il 4 aprile 2020 con il titolo Breve história da relação polar entre o Estado e o mercado. Traduzione di Enrico Sanna.

Breve storia della relazione polarizzata tra stato e mercato

Stato e mercato non sono mai state istituzioni antitetiche o opposte tra loro. La borghesia liberale e la sinistra altercapitalista ha voluto credere così pensando che la socializzazione statale dei mezzi di produzione fosse l’opposto del mercato privato, secondo un’opinione diffusa. Ognuno di questi due poli, stato o mercato, può assumere un’importanza maggiore o minore secondo come si configura il capitalismo. Ma non sono mutuamente esclusivi; al contrario, l’uno presuppone l’altro: che si tratti di statalismo o liberalismo, dittatura politica o dittatura del mercato autoregolato, si tratta sempre di capitalismo. Il capitalismo di stato e il capitalismo della “libera” concorrenza sono in fin dei conti due lati della stessa moneta.

Continua a leggere

Il Credito Bene Comune Appropriato

 

volonte

Di Kevin Carson. Originale pubblicato il 23 marzo 2020 con il titoloCredit As an Enclosed Commons. Traduzione di Enrico Sanna.

Ogni volta che qualcuno come Jeff Bezos o Elon Musk viene attaccato da sinistra per il suo parassitismo, ecco che arriva la risposta, puntuale come la cometa di Halley ma molto più rapida. Ecco che tutto uno sciame incavolato di conservatori, libertari e centristi – dai commentatori al soldo dei fratelli Koch alle rubriche di Stossel fino ai commenti infestanti del New York Times e a chi fa il leccaculo su Twitter – grida che Bezos e Musk sono “creatori di valore”. E allora diamo uno sguardo a questo valore creato.

Continua a leggere

Ma Allora il Morto è Morto!

Tokyo

Di Maurilio Lima Botelho. Fonte: Baierle, 22 marzo 2020. Titolo originale: Epidemia Econômica: Covid-19 e a crise capitalista. Traduzione di Enrico Sanna.

Sull’epidemia economica

La crisi che si annuncia non è il risultato di un’interferenza esterna, men che mai si tratta della solita “ripulitura del campo”. Qui ci sono questioni strutturali che vanno avanti da quarant’anni che hanno accumulato soluzioni globali fallite. Solo il positivismo sedimentato come normalità del pensiero può pensare che un virus può causare una crisi economica.

Continua a leggere

Contro il Terrore, Contro lo Stato

Nigeria-Eni

Di William Gillis. Originale pubblicato l’otto agosto 2019 con il titolo Anti-State Responses to Terrorism. Traduzione di Enrico Sanna.

Un’altra settimana e un altro attacco terroristico misogino e/o del nazionalismo bianco. Si incitano a vicenda, formano vasti movimenti, ecosistemi, reti di cellule. The Base, Atomwaffen, The Rise Above Movement, American Identity Movement, Hammerskin Nation, Wolves of Vinland, European Kindred, Proud Boys. Nomi e fazioni si moltiplicano. Le orde si riuniscono online per esultare all’ennesima atrocità e spingere avanti. Non si sa se le sparatorie continueranno con questa cadenza o se convergeranno in qualche drammatica escalation. Forse faranno una strage in un asilo. O gaseranno una città. O, mettendo in pratica il nome “Squadre della Morte di Destra”, andranno a sterminare il nemico porta a porta. Pare che tutto lo spettro politico tranne gli antifascisti abbia deciso di stare a guardare lo spettacolo.

Continua a leggere