Gli Occhi sulla Strada

mangiatori di patate

Fonte: James C. Scott, Seeing like a state. Traduzione di Enrico Sanna.

Jane Jacobs scrisse nel 1961 Vita e Morte delle Grandi Città contro l’ondata di pianificazione urbanistica funzionale modernista. Non fu la prima a criticare l’urbanistica modernista, ma la sua critica era, credo, la più intellettuale e la più efficace. Era una critica totale della pianificazione urbana contemporanea, e diede vita ad un dibattito il cui eco giunge ai giorni nostri. Trent’anni dopo, il risultato è che molte delle intuizioni della Jacobs fanno parte dei presupposti di partenza degli urbanisti. Anche se quello da lei definito un “attacco all’attuale pianificazione e ricostruzione urbanistica” riguardava soprattutto le città americane, al centro delle sue accuse c’erano le teorie di Le Corbusier messe in pratica in America e altrove.

Continua a leggere

Annunci